News

Sicurezza in magazzino: i principali rischi per gli operatori

Conoscere per prevenire. Chi opera nel settore della logistica conosce bene i rischi che si possono correre in magazzino. Se in un ambiente di lavoro dove circolano mezzi, si muovono persone e vengono stoccate merci non si rispettano determinate norme di sicurezza possono insorgere numerose situazioni pericolose. Anche quando si indossano tutti i dispositivi di protezione, ogni piccola distrazione può rivelarsi fatale. Per evitare incidenti in magazzino è bene quindi rimanere innanzitutto sempre concentrati. Un comportamento responsabile, una corretta manutenzione dei mezzi e delle attrezzature, la formazione e le ispezioni periodiche sono solo alcuni dei passi per avere un magazzino sicuro. Scopriamo insieme quali sono i principali rischi per gli addetti al magazzino!

Situazioni di pericolo per gli addetti al magazzino

Attenzione ai pavimenti scivolosi! Tra gli incidenti più frequenti, troviamo proprio gli scivolamenti, causati dalla presenza di liquidi sui pavimenti, e le cadute. Non solo di persone, ma anche di materiale: potrebbe infatti verificarsi la caduta di oggetti se le merci vengono stoccate, impilate o movimentate in maniera sbagliata, o se sono stati montati degli scaffali poco sicuri e resistenti. Di qui l’importanza di provvedere a una manutenzione regolare delle scaffalature e di fare particolare attenzione ai colli più pesanti.
Senza un’adeguata segnaletica e illuminazione, ogni magazzino può diventare un luogo pericoloso: è possibile correre il rischio di investimento a causa della poca visibilità e di mezzi e persone che si muovono freneticamente lungo percorsi non ben delineati. Al di là dei percorsi segnalati, è necessario utilizzare i mezzi di movimentazione con prudenza e solo dopo avere seguito un corso per ottenere l’abilitazione alla guida del muletto. Un uso imprudente dei carrelli elevatori e delle attrezzature potrebbe portare anche al rischio di collisione con mezzi, persone e scaffalature.          
Esiste inoltre una normativa relativa anche al rumore: il limite giornaliero e settimanale, ossia i valori di esposizione al rumore, non devono essere superiori agli 87 decibel, superati i quali il lavoratore è a rischio di danneggiamento della funzione uditiva. Come per il suono, anche per le vibrazioni esistono dei parametri che non devono essere superati per la tutela della salute. Per quanto riguarda il sistema mano-braccio il valore limite della vibrazione è pari a 5 m/s2, per un turno lavorativo di 8 ore, e sale a 20m/s2 per brevi periodi. Per ciò che concerne il corpo, il valore limite della vibrazione è pari a 1,0 m/s2, per un turno di 8 ore di lavoro, mentre per brevi periodi sale a 1,5 m/s2.     
È necessario inoltre non sollevare incautamente le merci senza avvalersi di adeguati macchinari e mezzi: il sollevamento di un peso eccessivo può portare a tendinite, problemi muscolari, dolori alle ossa e alle articolazioni.
E ancora, l’elettrocuzione rimane uno dei rischi più seri: attenzione quindi al contatto con fili scoperti e a rispettare tutte le norme di sicurezza in magazzino per evitare scosse e bruciature che potrebbero rivelarsi fatali.         
In magazzino possono transitare anche materiali infiammabili: quando queste sostanze sono esposte a fonti di calore possono causare incendi, con il rischio di esplosioni ed esalazione di sostanze tossiche per il magazziniere. La propagazione di un incendio può essere inoltre facilitata da carta, plastica o legno, materiali quasi sempre presenti nei magazzini. Senza dimenticare lo stoccaggio di sostanze chimiche e tossiche: l’inalazione o il contatto cutaneo con questi prodotti potrebbero mettere a rischio la salute degli operatori. Per questo motivo si conservano queste sostanze in recipienti idonei e si movimentano solo con adeguati dispositivi di protezione.

Vi ricordiamo che Vilogic può fornire alle aziende una consulenza personalizzata per studiare progetti finalizzati a incrementare i livelli di sicurezza all’interno del magazzino e delle aree di lavoro, attraverso lo studio dei flussi interni all’azienda e un’ampia serie di dispositivi di protezione attivi e passivi. Contattaci per saperne di più!

VILOGIC SRL
SOLUZIONI INTRALOGISTICHE
Via Meucci 2
36066 Sandrigo (VI)

Telefono +39 0445 371190
Partita I.V.A. 03634450245

LogoIntralog on

Tutte le novità e i consigli dei nostri consulenti: iscritivi alla newsletter di Vilogic